Il progetto Ospedale Bassini

A partire dal mese di marzo del 2006 all'interno del Reparto Pediatria dell'Ospedale Bassini è iniziata la collaborazione tra il Parco Nord e l'Ospedale stesso.
Dopo alcuni incontri di programmazione con i responsabili dell'Ospedale, del Reparto Pedriatico, con la maestra Anna che segue i piccoli ospiti nelle attività scolastiche, con i volontari dell'ABIO, una operatrice del Parco Nord - la simpatica Gloria - ha avviato un calendario di visite ai bambini presenti nel reparto con cadenza quindicinale.

Con Gloria (e Annamaria nel 2007, Simona nel 2009, Alice nel 2010, Giulia e Claudia nel 2011, ..., Enrico e Ivana nel 2017) bambini hanno seguito le "avventure" di Timoti - un simpatico coniglio - hanno giocato, realizzato disegni,...
Insieme alla maestra Anna, ai volontari dell'Abio, al personale paramedico, ai genitori, le attività sono continuate, creando così una sorta di filo rosso che ha caratterizzato la presenza dei giovani degenti che si sono succeduti nel corso del tempo.
Il progetto continua il suo cammino ...
Ma potete anche leggere tutto quello che fino ad oggi è stato scritto ... all'interno de Il blog di Timoti


Progetto originale del 2006

LE PICCOLE VEDETTE DEL PARCO

Progetto collaborativo tra Parco Nord e Struttura di Pediatria Ospedale Bassini nell'ambito del "Progetto Ecospedale Bassini"

Nell'ambito del Progetto di Certificazione Ambientale UNI EN ISO 14001- Gruppo di lavoro per la Qualità dell'Ambiente "clinico" e delle relazioni con il territorio - sono stati identificati alcuni Progetti di Miglioramento tra i quali una collaborazione tra Ente Parco Nord e Struttura Pediatrica di Presidio con l'intento di migliorare la qualità della degenza in reparto.

PREMESSE
Fra le problematiche principali relativi agli aspetti ambientali e relazionali dei reparti pediatrici, vi è il fatto di avere a disposizione del tempo libero e di doverlo trascorrere prevalentemente nell'ambito del reparto stesso, o al più nelle aree comuni di soggiorno ospedaliere, non certo attrezzate per lo svago.

L'Ospedale Bassini è ubicato all'interno del Parco Nord, Ente che tra i suoi progetti ha attivato una collaborazione con le scuole per avvicinare i bambini alla natura e che ha anche la necessità di raccogliere il maggior numero d'informazioni sul suo ambiente,

Il Reparto pediatrico è situato al 6° piano della struttura ospedaliera ed è dotato di ampie finestrature/terrazzo prospicienti il parco: risulta pertanto un osservatorio privilegiato per raccogliere informazioni sull'ambiente esterno.

OBIETTIVI
Il progetto si propone alcuni risultati di breve-medio periodo ed un end-point di più lungo termine

Obiettivi a breve termine:
1. migliorare la qualità della degenza pediatrica contribuendo alla ri-valorizzazione del tempo del bambino in reparto ed incrementando il suo livello di soddisfazione sul ricovero
2. migliorare il rapporto tra il cittadino (genitore/bambino) e risorse territoriali favorendone il contatto e l'utilizzo anche in forma coordinata
3. migliorare l'"utilizzo" dell'ospedale: l'ospedale -luogo deputato alla ricerca- educa alla ricerca e alla cultura scientifica attraverso l'osservazione e la misura dei risultati
4. migliorare le capacità di osservazione del bambino

Obiettivo a lungo termine:
1. utilizzazione della risorsa bambini ricoverati per effettuare una raccolta di dati sull'ambiente ai fini di ricerca scientifica .

Questo obiettivo implica da un lato la prosecuzione della raccolta dati per diversi mesi/anni ed una collaborazione più stretta con i ricercatori del Parco

DESTINATARI:
" bambini e adolescenti degenti e genitori
" bambini e adolescenti dimessi che vogliano collaborare
" bambini e adolescenti con patologie croniche seguiti presso il day hospital o gli ambulatori specialistici.

PERSONE COINVOLTE:
" operatori Parco Nord
" insegnante scuola elementare sezione staccata ospedale Bassini
" volontari ABIO

DESCRIZIONE PROGETTO
Il progetto s'inserisce nel lavoro, già in atto tra il parco Nord Milano e le scuole materne, primarie e secondarie, di censimento delle caratteristiche ambientali, fisiche e biologiche.
Le attività proposte si articolano in:

a. Incontri in Ospedale:
gli operatori del parco verranno ogni 15 giorni presso l'Ospedale Bassini per raccontare il parco e sviluppare il progetto assieme ai bambini degenti e a quelli dimessi che intendano partecipare o continuare il lavoro. All'interno dei primi incontri si andra' ad individuare l'angolo di parco su cui lavorare e produrre dati, sia ambientali che sul passaggio di animali (esempio conigli difficilmente visibili dai visitatori del parco).
Tutte le attività saranno portate avanti grazie ad una storia inventata che fornirà lo scenario, con protagonisti animali, piante, luoghi del parco per le attività ed in particolare:
" informazioni didattiche e curiosità riguardanti animali, piante e luoghi attraverso cartelloni e reperti naturali;
" proposta di attività manuali e di gioco legate alla storia.

La storia continuerà in ogni incontro prendendo spunto da situazioni apparse nella 'puntata' precedente della storia e da idee venute ai bambini nel corso delle due settimane attraverso disegni, attività proposte dalla maestra o dai volontari ABIO, che la maestra ci comunicherà la settimana prima dell'incontro, in modo da avere abbastanza tempo per prepararsi le attività.
Si richiede per il momento dell'incontro con i bambini, della storia, delle attività e dei giochi la collaborazione dei volontari ABIO; sarebbe ideale avere la possibilità di interagire sempre, o quasi sempre con gli stessi volontari, in modo da sapere (essendo l'operatrice del parco solo una) che tipo di supporto si possa contare.

b. Indagine per il Parco:
L' attività di indagine sarà introdotta in corrispondenza di un momento della storia e sarà legata ad essa: p.e. il protagonista deve spedire ad un amico lontano le foto e i disegni del parco per farglielo conoscere. All'inizio di ogni incontro si vedranno insieme ai bambini i lavoro e si racconterà cosa si è visto e fatto.

1. I bambini degenti dovranno, ad un'ora precisa del giorno, osservare dall'alto con l'ausilio anche di binocoli l'angolo di parco scelto: osservare il cielo, la luce, le nuvole, i colori delle piante e gli eventuali animali (quanti sono, da dove arrivano e che tragitto fanno ecc.)
Mettere al computer i dati ed inviarli al sito del parco.

2. Fotografare l'angolo scelto tutti i giorni alla stessa ora e mettere le foto nel computer. Questo permetterà di avere dati su come cambia giornalmente l'ambiente circostante.
Invio delle immagini al sito del parco.

3. Simbolo del progetto: ci sarà un simbolo che rappresenterà tutta l'attività e che verrà donato ai bambini presenti sotto forma di timbro su pezzi di stoffa o su cartoncino come ricordino

4. BLOG
5. Incontriamoci nel Parco. I bambini degenti e quelli dimessi, insieme ai genitori, all'insegnante del reparto e agli operatori, saranno portati un sabato al mese (nella bella stagione) nel parco per scoprire oltre alla natura, le tracce degli animali da loro osservati. Condivideranno con gli amici "ritrovati" i risultati delle ricerche e raccoglierannonuovi dati.

RISORSE DA ATTIVARE:
" 1-2 binocoli
" Una macchina fotografica digitale
" Individuazione e segnalazione di un sentiero "protetto" che conduca dall'ospedale al parco.