Arrivo in classe di venerdì pomeriggio e facciamo tutto con calma perché la vostra mattinata è stata complicata.

In classe mi raccontate tutti i lavori fatti durante l'inverno: avete osservato i semi che avevamo raccolto e vi siete chiesti come si spostano.

Avete fatto l'esperimento con l'acqua e la terra osservando come la terra si depositava una volta agitate insieme.

Avete osservato crecere delle piantine ma il vasetto è caduto e l'esperimento non ho potuto essere concluso.

Vi avevo lasciato anche tante parole che avevamo scritto intorno alla parola acqua aria e terra con la consegna di creare una nuova raccolta di parole intorno ad albero.

Ed il risultato è una meravigliosa mappa tridimensionale.

La osserviamo e me la raccontate. Leggiamo tutte le parole e avete anche realizzato alcune di queste parole: le radici il lombrico l'acqua i fiori... Bellissimo!

Rimane il grande seme che vi avevo consegnato chiedendo di nascondervi i vostri sogni e desideri per il parco e per voi.

Questo lo leggeremo nel parco perché ora siamo pronti per andare.

In cerchio sul prato scopriamo cosa vorreste per il vostro futuro.

Osserviamo anche come il pacco è cambiato e ci accorgiamo che ci sono molti fiori e nessuna bacca.

Intorno a noi volano i semi del pioppo e riusciamo a catturarli e ad osservarli: è un semino piccolissimo che riesce a diventare una pianta grandissima e si muove grazie al vento.

Non abbiamo molto tempo e decidiamo di dividerci subito in quattro gruppi: ogni gruppo andrà a cercare un albero lo descriverà e lo racconterà ai compagni.

Una volta che gli alberi sono stati individuati ogni gruppo ce li presenta.

C'è il sambuco con i cui fiori si fa uno sciroppo buonissimo e che diventeranno delle bacche scure.  Le foglie avevamo già imparato a conoscerle e sono composte con il margine seghettato. Il seme del sambuco viaggia attraverso gli animali che mangiano le bacche.

Poi ecco lo scotano: ha attirato la vostra attenzione per i colori e la forma delle foglie.In questo caso i suoi semi sono leggeri e volano col vento.

Il fico ha un frutto pieno di semini e anche loro vengono mangiat. Quello che vi è piaciuto è la foglia a forma di mano.

Per finire un gelso bianco che però non a more sui rami e che ha attirato la vostra attenzione per delle radici che sembravano un po' delle carote. Anche in questo caso i suoi semi vengono mangiati e poi disseminati dagli animali.

Il tempo a nostra disposizione purtroppo ha finito e dovete tornare in classe: ci vediamo l'anno prossimo!