2E – S. Primaria Galli – Sesto San Giovanni – 28 novembre 2023

Oggi anche la 2E andrà nel bosco alla ricerca degli alberi. “Ma il bosco è pieno di alberi!” Sì, ma oggi impareremo a dare un nome ad alcuni di essi. Perché gli alberi non sono tutti uguali, anzi!

Conoscete il pino, il melo, la quercia, l’ulivo e il cachi.

In cosa è diverso un Pino da una Quercia? “Dalle foglie“, rispondete. Proprio così, le foglie ci aiutano a identificare diversi tipi di piante.

Vicino a noi si trova un albero solitario. Proviamo ad osservalo più da vicino! Ha una corteccia ruvida, una chioma larga e forse a terra ci sono anche…i suoi frutti! Questo albero ha una casetta per gli uccelli posta in cima, tra i rami spogli. Chissà quali uccellini la abiteranno…

Guardando le foglie, la corteccia, i fiori e i frutti/semi di un albero capiremo la specie! Come dei piccoli botanici, gli scienziati delle piante, entrate nel bosco.

Poco distante da noi ci aspetta Pioppo, un albero canterino che ora ci racconterà la sua storia. Le sue foglie sono cuoriformi e col vento producono una bellissima melodia. Ecco come fa Pioppo a cantare!

Raccogliamo a terra le sue foglie per provare a riprodurre il canto dell’albero. Stando in silenzio riusciamo a sentirne quasi la “voce”…

Al centro del bosco si erge Quercia, con il suo tronco diviso a metà. Sarà forse stato un fulmine? Ascoltiamo la sua storia! Scopriamo che abbiamo di fronte a noi un albero molto forte, capace di proteggere anche tutti gli altri alberi del bosco. Le sue foglie sono “ondeggianti e lunghe“.

Dopo aver salutato Quercia continuiamo a percorrere il sentiero, curiosi di sapere quale sarà la nostra prossima tappa. Mentre camminiamo vi divertite a cercare altri canti della Natura. Scoprite che le pigne, i legni e le foglie hanno suoni diversi tra loro, ma ugualmente belli.

Lungo la strada c’è un gruppo di alberi tutti uguali, si dice che amino stare sempre insieme: i noccioli. Nocciolo, il più maestoso di tutti, ci permette di toccare le sue foglie. “Sono ruvide e pelose“, dite.

Ma come mai hanno tanti rami che partono da terra?”, chiede dubbiosa una vostra compagna. Nocciolo, come i suoi simili, è un arbusto e si riconosce proprio per il suo tronco ramificato che parte da terra.

Guarda ho trovato una nocciola!“. A terra, sotto lo strato superficiale di foglie, si nascondono i frutti della pianta. Alcuni sono già stati mangiati dagli animali del bosco!

Di fianco a Nocciolo c’è un tronchetto in cui riconoscete tantissime forme diverse, un po’ come le nuvole. Ci vedete un gallo, un coniglio e perfino un veliero!

Dopo aver salutato il bosco ripassiamo i nomi degli alberi visti questa mattina. Ognuno trova una caratteristica per descriverli…abbiamo Pioppo alto, Quercia verde, Nocciolo dai frutti buoni…

Pioppo, Quercia e Nocciolo vi aspettano in primavera per farvi conoscere anche i loro amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *