Stampa

colori

Il tempo è un po' pazzerello: siamo in inverno ma il sole è tiepido e cappello e guanti quasi ci danno fastidio...
Soprattutto ad Alessandra e a me che, correndo riusciamo ad arrivare in tempo al luogo dell'appuntamento di oggi: l'ingresso del Parco vicino al ponte dell'autostrada. Qui, puntulissimi, vi vediamo arrivare...

Ci dividiamo subito nelle due classi: la 2°A con me. Tra di voi ci sono delle vecchie conoscenze: qualcuno conosciuto alla materna e qualcuno che ha passato l'estate al Parco..in Aula Verde.
Facciamo un cerchio vicino al lago e qui, ci presentiamo. Cerchiamo di capire in che luogo ci troviamo: è magico, ci sono animali e...c'è un sacco di verde! Siamo in un Parco: la casa della Natura. Qui, animali e piante sono protetti e possono vivere in tranquillità. Qui, l'uomo è ospite e, in quanto tale, deve rispettare precise regole per non disturbare la Natura che qui vive.
Ma...cosa faremo oggi? Oggi, grazie all'uso della vista e al nostro estro artistico...dipingeremo in Natura e cattureremo i colori!
Per prima cosa ci metteremo vicino al lago e cercheremo di catturare i colori del Parco, mettendo delle macchie dei colori che vedete sui fogli...

cb villa2a1

...c'è chi vede il marrone delle cortecce, il nero delle cornacchie e dei piccioni, il verde chiaro dell'erba...

cb villa2a2

...c'è chi, mischiando i colori, cerca di produrre il grigio-azzurro del lago...

cb villa2a3

Ed ecco il risultato delle vostre ispirazioni...

cb villa2a4

Ci sono macchie piccole, macchie grandi, macchie bislunghe, macchie strane e...macchie concettuali!

cb villa2a5

Osservando i vostri capolavori, quale è il colore più presente? Dopo varie ipotesi ecco la soluzione: il bianco! C'è un sacco di binaco! In classe dovrete provare a toglierlo, tagliando le macchie e raggruppandole per tonalità. Se riuscite potete provare a realizzare un disegno con queste macchie!
...come ogni artista che si rispetti, bisogna avere qualcosa che ci caratterizza...qualcosa di strano...come gli stivali con la faccia di squalo!

cb villa2a6

Dopo una breve merenda, ci spostiamo verso un grande prato, vicino al lotto 1, camminando lungo la riva del lago, vedendo i maschi di germano reale, le canne di palude e le glediske...Proseguiamo e ci inerpichiamo sulla collina, da qui, godiamo un bel panorama e poi...giù a rotta di collo verso il grande prato! Attenzione a non finire nel canale!
Giunti nel prato, in cerchio, vi racconto una storia...Non molto tempo fa, in ufficio, è venuto a chiederci aiuto un piccolo merlo. Il piccolo amico era disperato: qualcuno aveva rubato i colori del bosco. Gli animali avevano provato a risolvere la situazione chiamando tre maghi: Radik, Scrondo e Tino. Purtroppo i tre maghi si sono rivelati dei pasticcioni: Radik ha tolto il bianco e ha tinto tutto di rosso....Scrondo ha tolto il rosso per dare vita al blu! E Tino? Il suo colore preferito era il giallo e quindi...zac! Tutto giallo! 
Il piccolo merlo era disperato, così è venuto a chiedere aiuto a me e ad Alessandra. Purtroppo, però, noi non sappiamo come aiutarlo...Voi avete per caso delle soluzioni?
"Ma noi siamo degli artisti! Possiamo andare a dipingere quello che era bianco!" Eh, ma non possiamo usare i pastelli per colorare l'erba....  "E se usassimo l'erba per colorare l'erba? E il marrone per fare le cortecce?" dice qualcuno. Voi siete capaci di colorare senza usare i pastelli? Io non ci credo! Entriamo nel bosco e fatemi vedere cosa siete capaci di fare!
C'è chi usa il fango per fare il marrone...

cb villa2a7

...chi il rosso delle foglie di quercia per fare il bordeaux...

cb villa2a8

..c'è chi ha usato i licheni, chi il muschio, chi la corteccia...ed ecco il risultato! Bravi!

cb villa2a9

Bene! Sono contenta! Posso dire al merlo che può far tornare i colori del bosco se usa...l'erba, la corteccia, i fiori, le foglie! Insomma la Natura! La Natura è colore!
Vi chiedo, per la prossima volta di fare altri quadri usando materiali che di solito non usereste per colorare! Tipo le bucce di mela, quelle di mandarino, il cacao o le spezie! Spazio alla fantasia!
Prima di salutarvi, estraggo dalla giacca un seme gigante bianco. Dovremo riempirlo di semi del bosco: potrete usarli per fare le vostre magie!
Ma, non solo, dovrete colorarlo e mettere dentro i vostri progetti per il Parco: come si può rendere il Parco migliore? Ma migliore per la Natura, non per noi.
Ed ecco il nostro seme con anche il bacello di glediska!

cb villa2a10

E' giunto il momento di salutarci...alla prossima e...buon inverno!!

contentmap_plugin
made with love from Appartamenti vacanza a Corralejo - Fuerteventura
Visite: 288