sensi

Stamattina i piccoli esploratori giungono all'ingresso del parco vicino alle scuole. Qui, puntualissimi, vi sentiamo arrivare, Alessandra ed io: il vociare è inconfondibile! Ma, non vi vediamo, dove siete? Eccovi: state scendendo dalla passerella di Viale Fulvio Testi! Ben arrivati! Ci inoltriamo subito nel Parco e qui siamo accolti dal profumo di bosco e di foglie bagnate, dai colori dell'autunno e dal fresco del prato.
Arriviamo nel prato di fronte all'Aula Verde e, in cerchio ci presentiamo.

Cerchiamo di capire anche cosa sia un Parco: è la casa degli alberi e degli animali. Qui, la Natura può vivere in tranquillità e non solo, l'uomo ha il compito di proteggerla!
Oggi, noi, tenendo a mente che ci troviamo nella casa di qualcun altro, andremo alla ricerca dei tesori nascosti del parco. E come? Ma facendo gli esploratori!! Un grido di gioia vi pervade! 
Ma, saremo esploratori speciali: useremo i 5 sensi. La vista, l'udito, il tatto, il gusto e l'olfatto saranno i nostri strumenti. Pronti? Iniziamo con l'aguzzare la vista: cosa vedete in questo prato?
Trovate un fiore a forma di palla...

sg primaverastelle1

...un piccolo fungo marrone nascosto...

sg primaverastelle2

...un rimasuglio della primavera...

sg primaverastelle3

...un legno a forma di stampella o di fucile...

sg primaverastelle4

...ma anche delle macchie gialle sulla corteccia di un albero, del muschio morbido e bagnato, delle foglie con il bordo ad onde, una foglia gialla, un albero con i rami dritti, la casa di un uccellino, un ragno nero, un fungo bianco e dei funghi che sembrano dei sassi. Ma, ecco qualcosa che catalizza la vostra attenzione: stanno arrivando i cavalli della polizia!!  Che belli! Ma cerchiamo di avvicinarci senza fare troppa confusione: magari riusciamo ad accarezzarli....dopo aver salutato questi simpatici animali, riprendiamo la nostra esplorazione ed entriamo nel bosco! Shhhh....silenzio...è il momento di usare le orecchie! Che rumori sentite? C'è il ginguettio degli uccelli, il gracchiare delle cornacchie, il canto di un picchio, il frusciare delle foglie sotto i piedi e le voci della classe vicina.
Bravi! Pronti ad usare il tatto? Ma non useremo le mani: troppo semplice...useremo la guancia: avvicinatevi ad un albero, abbracciatelo ed appoggiate la vostra guancia sulla sua corteccia: cosa sentite?

sg primaverastelle5

sg primaverastelle6

Mi dite che ci sono alberi lisci, alberi pungenti, alberi che fanno il solletico, alberi simpatici che raccontano barzellette, alberi morbidi e bagnati e alberi che "rilassano"!
Bravissimi esploratori! Purtroppo il tempo a nostra disposizione è quasi finito, ma prima ci trasformeremo in raccoglitori: dovrete prendere da terra foglie, legnetti di forma strana, terriccio e semi.
Ecco il vostro bottino!

sg primaverastelle7

Ma cosa dovrete fare?
In classe dovrete osservare gli oggetti raccolti : come sono al tatto? alla vista? all'olfatto? 
Inoltre, dovrete provare ad usare la fantasia: scegliete quello che più vi piace e pensate a cosa può assomigliare...una foglia può essere una mano o un cappello di una fata!
Per ultimo, ma non per importanza, dovrete pensare a come decorare il seme gigante che vi ho consegnato, svuotarlo dai semi e riempirlo con i vostri progetti per il parco. Il parco ha bisogno di nuovi semi per crescere, ma anche di nuove idee per migliorare! 
Prima di salutarvi, però, ecco un piccolo dono: il tatuaggio degli esploratori esperti!

sg primaverastelle8

 Usciamo dal bosco e...buon inverno! A questa primavera!

contentmap_plugin