Una freddissima giornata ci aspetta ma per fortuna non piove! Ci incontriamo all'ingresso del Parco vicino alle scuole Cesari: ben ritrovati!

Raggiungiamo un prato e leggiamo il vostro Decalogo:

Proviamo ad ascoltare i suoni della natura: oggi fa talmente freddo che anche gli uccelli che passeranno qui l'inverno stanno in silenzio.

Quello da cui iniziamo è invece raccogliere oggetti naturali, nel particolare i semi, che abbiamo osservato in classe senza sapere da che pianta provenivano. Oggi proveremo a conoscere anche da dove cadono.

La prima esploraione raccolta la facciamo lungo il margine del boscato più vicino.

Le bacche, che nascondono piccoli semi, sono quelle del Biancospino, un piccolo albero "spinoso" a cui ci avviniamo. 

Ci spostiamo nel bosco dove, divisi in tre gruppi, continuiamo a cercare. Troviamo anche tanti funghi, e l'edera, che avete studiato con al lettera E ma che molti di voi non conoscono!

Ed ecco, quattro tipologie di semi, di cui poi cerchiamo gli alberi che li hanno lasciati cadere: le samare degli aceri, le nocciole dei noccioli, i piccoli nòccioli del ciliegio, le ghiande delle querce rosse.

Le ghiande hanno già una piccola radichetta pronta a crescere e cercare la terra: in classe proverete a farla crescere un po'.

Insieme ci avviciniamo a questi quattro alberi e ne osserviamo il tronco, le foglie, la forma...

Per finire ci spostiamo raggiungendo un altro albero, al quale troviamo appesi stranissimi ciuffi di semi: di questo non vi dico il nome, lo scoprirete voi a scuola.

Le diverse tipologie di semi le ho inserite in uno scrigno speciale: un grande seme che li contiene tutti:

Per la prossima volta, così come un seme nasconde il progetto di un albero gigantesco rispetto alle sue dimensioni, così proverete ad immaginare cosa vorreste voi per quando sarete grandi. Mi riporterete il seme con racchiusi i vostri sogni!

Vi chiedo anche di descrivere i semi trovati e gli alberi a cui appartengono, scoprire il seme misterioso e provare a scegliere che albero vorreste adottare per la vostra classe: insieme ne cercheremo uno provando a riconoscerlo proprio dai suoi semi!

Buon inverno a tutti e arrivederci a prestissimo!

 

 

contentmap_plugin