sensi

Ciao a tutti ! Oggi le nuvole la fanno da padrone e coprono il sole, ma si sente il tipico il calore che annuncia l'arrivo dell'estate...

Io sono Tania, una ragazza del Servizio Civile, e sarò affiancata dalla mia amica e collega Bianca... questa volta sarò io a raccontare delle divertentissime attività svolte insieme nel corso della mattinata !

Ci avviciniamo al punto di ritrovo stabilito, ed ecco che arrivano due pullman dai quali scendete voi, i bimbi della scuola dell'infanzia Rubattino di Milano... siete numerosissimi e, io e la mia collega Bianca -che sarà con noi per tutta la durata delle attività- speriamo di riuscire ad intrattenervi ed incuriosirvi con le nostre proposte !

Ci riuniamo e vi chiediamo di seguirci per incamminarci verso l'Aula Verde, una zona del Parco Nord in cui vengono organizzate svariate attività didattiche molto interessanti...mi rubattino sensi b1

Una voltra entrati ci dividiamo in tre gruppi... noi ci saranno un po' di bambini della classe del Fuoco ed alcuni della classe dell'Aria.

Ci mettiamo tutti in cerchio per presentarci, poi ci sediamo a terra. Vi chiediamo di dirci se conoscete i cinque sensi e ci rispondete di no... ma tranquilli, ci pensiamo noi a raccontarveli !

mi rubattino sensi b1

Per prima cosa abbiamo la vista, che ci permette di osservare e capire quasi immediatamente com'è lo spazio intorno a noi e quali elementi si trovano in un determinato spazio; poi abbiamo il tatto, con il quale tocchiamo la consistenza di ciò che ci circonda, la tipologia del materiale, la sua temperatura e così via; l'udito, con il quale sentiamo e ascoltiamo i suoni o i rumori; l'olfatto, che ci fa distinguere gli odori gradevoli da quelli sgradevoli; infine abbiamo il gusto, attraverso il quale capiamo i sapori e cosa ci piace o no...

Ecco, dopo questa spiegazione vogliamo darvi l'opportunità di scoprirlo nel modo più divertente e inaspettato che possiate immaginare... per questo ci servirà che voi diate prova di tutto il vostro coraggio e della vostra voglia di avventura !

Quindi cercheremo di usare il più possibile tutti i nostri sensi (che, riassumendo, sono cinque: tatto, vista, gusto, olfatto ed udito) per imparare a comprendere a 360° il mondo naturale intorno a noi. 

Prima di cominciare, vi facciamo chiudere gli occhi per ascoltare i rumori intorno a noi: si sentono delle urla di altri bambini intenti a giocare, aerei che passano, uccellini che cinguettano e il rumore del vento tra le foglie..,

Una volta fatto questo, consegnamo a ciascuno di voi una maschera. Come ben notate, queste maschere sono particolari e non presentano i fori per gli occhi, perciò impediscono di vedere dove si sta andando...

Vi invitiamo a disporvi in fila indiana; mettete le mani sulle spalle del compagno di fronte a voi e, con le maschere calate, facciamo muovere questo "serpentone" guidato dalla mitica Bianca. Una volta fermi, vi chiediamo di raccontarci quali sensazioni avete provato e se avete notato delle differenze nella tipologia di terreno che stavate calpestando: tutti vi siete accorti che, per un po', oltre ad essere passati sul morbido prato, abbiamo calpestato qualcosa di duro, dei mattoni ci dite...

mi rubattino sensi b1

Formiamo una nuova fila indiana e notiamo che, tra gli alberi ed i cespugli, si trova una corda: dovrete percorrerla uno alla volta attaccandovici con entrambe le mani. Attaccati a questa fune, si trovano dei sacchettini contenenti i materiali più diversi: il vostro compito sarà quello di scoprire, solo attraverso l'uso del tatto (quindi senza imbrogliare e senza sbirciare !) gli oggetti misteriosi che si trovano al loro interno. 

Ora tirate giù la maschera e... via ! Uno alla volta entrate in questo angolo di boscaglia e seguite la corda.

mi rubattino sensi b1

mi rubattino sensi b1

mi rubattino sensi b1

Quando l'ultimo di voi esce da questo primo percorso sensoriale, vi chiediamo quale potrebbe essere il contenuto di questi sacchettini: le risposte che ci date sono tutte giuste, infatti ci parlate di tappi, legno, sassolini, cd, mollette per il bucato, pezzi di tronchi di legno e così via...

Risaliamo questo percorso al contrario per accertarci delle risposte e ci raduniamo nuovamente in cerchio per proporvi un' esperienza particolare... siete molto emozionati !

Ci spostiamo di poco, ci fermiamo e, seduti in cerchio vi chiediamo di togliervi le scarpe e le calze... le vostre espressioni stupite ci divertono molto ! Scalciamo per aria, camminiamo a piedi scalzi sull'erba, alcuni di voi particolarmente temerari si lanciano in capriole e rotolate sul prato... Ora sì che siete davvero pronti !

mi rubattino sensi b1

mi rubattino sensi b1

mi rubattino sensi b1

Vi accompagniamo di fronte ad un percorso sensoriale realizzato a terra, suddiviso in quadratoni su cui abbiamo precedentemente messo differenti elementi: ghiaia, sassi, pezzi di legno, tronchi d'albero, mattoni... dovrete camminarci sopra, prima normalmente e poi facendo un secondo giro a quattro zampe... Ridete, saltellate, cercate di superare i vostri compagni: io e Bianca siamo estremamente soddisfatte e gratificate dalla vostra contentezza ! Anche questa volta vi chiediamo di raccontarci le sensazioni che avete provato: avete sentito il freddo e il liscio delle pietre, il pizzicore provocato dai pezzettini di corteccia e dai sassolini, il piacere di appoggiare i piedi su grossi tronchi di legno...

mi rubattino sensi b1

mi rubattino sensi b1

mi rubattino sensi b1

mi rubattino sensi b1

Siamo già arrivati all'ultima attività insieme... siete pronti ?

Ci dirigiamo verso una ragnatela realizzata con alcune funi intrecciate: un vero e proprio labirinto che dovrete superare passando sopra o sotto le corde. Proprio perchè le ragnatele servono ai ragni per poter catturare le prede da mangiare, voi dovrete stare attenti a non toccare i fili di questa ragnatela... questo è l'unico modo per non essere mangiati da me, che per l'occasione interpreterò il tanto temuto ragno mangia-bimbi !  Siete davvero bravi anche se l'impresa si rivela difficile !

Purtroppo il nostro tempo insieme è giunto già al termine e le nostre pance brontolano per la fame, quindi vi accompagniamo verso la Cascina per consentirvi di andare in bagno e gustarvi il vostro pranzo al sacco... 

Ci salutate calorosamente e noi vi facciamo un grande applauso per il coraggio che avete dimostrato stando con noi !

Grazie della vostra splendida compagnia e a presto !