Ciao a tutti, oggi il sole mi accompagna lungo la strada per arrivare alla scuola primaria di via Sardegna, in particolare è la 2b che mi aspetta !

Appena varcata la soglia della porta i ragazzi mi accolgono con un solare "Ciao Biancaaaaa" seguito da un triste "Ma sei solo tu oggi ? Dov'è Tania ?". Purtroppo si, per quest'ultimo incontro nella vostra classe sarò da sola, ma non ci lasciamo scoraggiare e cominciamo subito con l'attività.

 cb sardegna2bquatris1

Lo scopo di quest'oggi è quello di tirare le fila delle attività svolte insieme durante gli ultimi incontri quindi, in prima battuta, cerchiamo di fare un riassunto degli esperimenti che ci hanno accompagnato.

Dopo aver ricapitolato tutto, prendiamo le bottiglie che avevamo preparato durante il secondo incontro, vi ricordate cosa ci avevamo messo dentro?

All'interno delle bottiglie avevamo messo i nostri campioni di terra con l'aggiunta di mezzo litro d'acqua e, dopo aver chiuso per bene con il tappo, avevamo scosso il tutto fino a far diventare il contenuto "come il cioccolato o come il caffè". 

E cosa è successo? Quando avevamo terminato l'esperimento avevamo fatto diverse ipotesi ma nessuna si era avvicinata alla realtà:

cb sardegna2bquatris2 cb sardegna2bquatris2

cb sardegna2bquatris2 cb sardegna2bquatris2

Osserviamo, osserviamo e notiamo che la terra si è separata di nuovo dall'acqua e si è depositata sul fondo, ma non è tutto ! Sul pelo dell'acqua ci sono dei rametti, dei semi e perfino dei fili d'erba secchi.

cb sardegna2bquatris2

Guardiamo più attentamente aiutandoci con una torcia e qualcuno di voi nota qualcosa di particolare: ci sono diversi strati ! 

Sul fondo si intravede qualche sassolino, segue poi uno strato costituito da granelli molto piccoli e un secondo nella quale invece non si riconoscono grani... E quindi ?

Con un pochino di ragionamento arrivate a dirmi che si tratta di ghiaia, sabbia e argilla, proprio gli elementi che avevamo visto più da vicino durante l'ultimo incontro.

cb sardegna2bquatris2

Come mai questi materiali si sono depositati in questo modo ? Ovviamente a causa del loro peso e della loro grandezza: un sasso sarà molto più pesante di un granello microscopico di argilla e quindi si depositerà più velocemente.

Dopo aver diviso "teoricamente" i vari strati, prendiamo un pennarello giallo indelebile e cerchiamo di creare dei limiti agli strati che si sono formati in ogni bottiglia: in quasi tutti si distinguono bene ghiaia, sabbia, argilla e humus... perchè si, il materiale che galleggia sul pelo dell'acqua è proprio terriccio. Finito di esaminare ogni bottiglia, vi facciamo rappresentare l'esperimento con un disegno su un foglio che poi andrete ad incollare sul vostro quaderno ... Quindi, matita alla mano e via ! 

cb sardegna2bquatris2

cb sardegna2bquatris2

cb sardegna2bquatris2

cb sardegna2bquatris2

Anche Chiara si mette di impegno per disegnare la bottiglia del suo gruppo ! 

cb sardegna2bquatris2

cb sardegna2bquatris2

cb sardegna2bquatris2

Ogni gruppo aveva un campione differente e dai diversi disegni, fatti rispettando le reali proporizioni tra gli strati, si nota anche il perchè erano così diversi. Quelli che restavano più compatti avevano poca sabbia e tanta argilla, mentre quelli più "sciolti", come la terra prelevata dal mio orto, avevano moltissima sabbia e poca argilla .

Dopo aver finito di disegnare il primo esperimento riprendiamo anche il secondo, quello sulla permeabilità dei vari componenti . Vediamo che l'argilla alla fine non ha fatto passare l'acqua anzi ... quest'ultima è evaporata ! Quindi arriviamo alla conclusione che componenti costituitii da grani più grossi come la ghiaia fanno passare l'acqua più velocemente, mentre quelli con particelle più piccole, come l'argilla, risultano quasi impermeabili.

cb sardegna2bquatris2

Disegnamo anche questo così da avere in seguito tutto sul quaderno e poterlo far vedere anche ai vostri genitori, e perchè no ... e magari potreste  provare a rifare questi esperimenti con il terreno del cortile del vostro palazzo o del parchetto che di solito frequentate dopo la scuola o nel fine settimana.

Adesso purtroppo vi devo salutare, ma ci rivedremo presto al parco per la vostra ultima uscita !

Ciao ! 

Bianca

 

 

contentmap_plugin