Oggi ci accoglie una fredda giornata invernale, ma non basta il tempo avverso a farci scoraggiare!
Perciò, armati di tutti i nostri migliori propositi, ci avviamo verso il liceo Casiraghi di Sesto San Giovanni, che per l'occasione ospita la classe 2b della scuola secondaria di primo grado A. Frank (Cinisello Balsamo).
Vediamo meglio di cosa si tratta...

Eccoci con questi giovani "Esploratori dell'acqua", insieme a Tania, Bianca e due delle loro insegnanti - di lettere e di inglese- che si occupano dell'organizzazione e della realizzazione del progetto Water Explorer.

"L'iniziativa Esploratori dell'acqua è un divertente programma volto a ispirare ed educare migliaia di studenti in tutto il mondo dando loro la possibilità di condurre un'iniziativa congiunta per affrontare le problematiche relative all'uso dell'acqua nelle rispettive scuole e comunità. Il programma Esploratori dell'acqua è interamente finanziato e supportato in 11 nazioni ed è gratuito per tutte le scuole ed organizzazioni che vi prendono parte. Le squadre che realizzeranno i migliori risultati, in termini qualitativi e quantitativi, avranno la possibilità di rappresentare la propria nazione agli eventi di premiazione nazionale ed internazionale." (http://www.waterexplorer.org/chi-siamo)

L'acqua è vita!

Ecco l'importanza di promuoverne un uso consapevole anche attraverso piattaforme di questo tipo, ideate proprio per gli studenti di età compresa tra gli 8 e i 14 anni, che verranno accompagnati nel:

- completare sfide idro-solidali su problematiche inerenti l'uso dell'acqua; 

- confrontarsi con ragazzi provenienti dai più diversi Paesi del mondo;

- guadagnare punti e vincere premi;

- organizzare un festival dell'acqua a livello locale;

- sviluppare le proprie competenze e conoscenze ambientali e naturalistiche.

La prima parte del nostro incontro la sviluppiamo in aula ... facciamo insieme alcune considerazioni sull'importanza delle zone umide del Parco Nord (alcune considerazioni le abbiamo già effettuate in occasione della prima visita al parco) ... l'aumento della biodiversità, il miglioramento del paesaggio e del clima, il valore aggiunto per la fruizione delle persone ... 

Ed è proprio qui che entriamo in gioco noi del Parco Nord... Proponendovi un semplice gioco di "simulazione"

Questi sono alcuni dei materiali che abbiamo usato per introdurre una delle sfide che abbiamo proposto ai ragazzi e alle loro insegnanti: si tratta del monitoraggio dei macroinvertebrati con lo scopo di valutare la qualità delle zone umide presenti nel Parco. Una tabella a chiavi dicotomiche ed alcune immagini di macroinvertebrati ... Si tratta di cercare di riconoscerle ...

Ma le sfide possono essere molteplici ...
In chiusura della mattinata, ci prepariamo ad uscire sul campo per scegliere un luogo adatto al posizionamento dell'elemento centrale della prossima sfida: la creazione di due piccoli stagni artificiali, con l'obiettivo di osservare nel tempo il loro sviluppo e la presenza di vita al suo interno.

Non ci resta che darci appuntamento al prossimo incontro, pieni di energia e voglia di darci concretamente da fare per vedere realizzato questo semplice, ma importante progetto!

contentmap_plugin