Una bellissima giornata di sole - e un po' di aria - accoglie i ragazzi del De Nicola.
Quello di oggi è un momento un po' speciale ... una visita al parco in bicicletta lungo le sue vie d'acqua, partendo dalla Villa Manzoni a Brusuglio.
I ragazzi sono lì già da un'ora e hanno visitato il borgo di Brusuglio ... uno strano tuffo nel passato manzoniano ...

Raggiungo i ragazzi in bicicletta all'ingresso della Villa Manzoni.
Distribuisco a loro la cartina del parco che mi serve per introdurre il mio discorso.
Dal "dove mi trovo" al dove dovremo arrivare ...
Dalla storia del parco all'analisi sommaria dell'importanza dell'acqua in un parco.

Ci avviamo verso il Seveso - unico spazio d'acqua naturale del parco. Lo costeggiamo in parte, quindi voltiamo verso ovest in direzione del laghetto di Bruzzano.
Qui saliamo verso nord, per vedere il punto in cui l'acqua del Villoresi (fiume Ticino) entra nel nostro laghetto.


Facciamo alcune considerazioni sulla storia di questo canale e sull'importanza che ha avuto - e che ha tutt'ora - per le campagne milanesi.

Osserviamo le pietre "centenarie" ...

Qundi ci spostiamo verso il laghetto, cone le sue anatre e gallinelle d'acqua. Qui è evidente la sua importanza naturalistica, soprattutto per le sue due isolette tranquille.

Riprendiamo le biciclette e ci riavviamo verso il Seveso.
Ci fermiamo in corrispondenza delle 4 pompe che aprivano/chiudevano le immissioni delle acque reflue delle strade bressesi.
Facciamo qui alcune considerazioni sulle varie situazioni inquinanti che il fiume ha vissuto negli ultimi decenni. 

Arriviamo in corrispondenza del depuratore. Cerchiamo di comprendere la sua importanza per la città di Milano, la sua capacità di "filtro" degli oggetti che galleggiano sull'acqua del fiume e che non devono arrivare sottoterra a Milano.

Arriviamo infine nel punto in cui il fiume Seveso scompare alla vista e si butta sotto Milano - fino ala sua immissione nel canale Martesana.

Abbiamo di fronte il grande lago Niguarda ... scendiamo e andiamo ad osservarlo ...

Un tale bacino ha importanza da vari punti di vista, non ultimo quello di locale termoregolazione del clima.

Osserviamo anche un cigno - specie animale che ha fatto la sua comparsa al parco solamente nel momento in cui i laghetti hanno assunto delle dimensioni appropriate. 

Riprendiamo la bicicletta e ci avviamo verso i primi laghetti del parco ... che incontriamo dopo una bella sgambata in bicicletta.

Primo i laghetti dell'anno 2000 - pieni di gallinelle e di vari pesci.

E anche tartarughe ...

Quindi con il primo laghetto in assoluto - datato 1992.
Quello che ci ha insegnato molte cose ...

sg denicola2ab14

Prima di tutto il fatto che nel momento in cui in un parco arriva l'acqua la vita letteralmente esplode!
Secondo ... dove l'uomo è vicino a questa vita che esplode ... i problemi vengono a galla immediatamente!

In particolare il problema delle tartarughe e dei ratti ...

La lunga mattinata insieme termina qui.

Arrivederci a tutti!

contentmap_plugin