Buon giorno a tutti!
Oggi affiancherò Massimo durante la prima delle quattro uscite in programma con la classe 1d; classe che abbiamo conosciuto lunedì quando siamo andati a trovarli a scuola.

In quell'occasione abbiamo parlato del progetto in generale: la creazione dei laghi artificiali del parco, l'importanza dell'acqua per la biodiversità e alcuni strumenti da utilizzare durante l'uscita (cartine digitali e cartacee).

Incontriamo i ragazzi all'altezza del ponte di via Clerici, da lì inizierà la nostra esplorazione..

Come primo step chiediamo ai ragazzi di orientarsi sulla mappa.

br manzoni1d1

br manzoni1d1

Una volta trovato il punto dove siamo, Massimo spiega che si tratta del primo lago costruito al parco nel 1992.
Oggi viene alimentato grazie al canale Villoresi (acqua proveniente dal fiume Ticino) mentre in origine era alimentato da un pozzo d'acqua potabile che riforniva i rubinetti della città (ora l'acqua non è più potabile ma può sempre essere un valido sostituto in caso di carenza d'acqua del canale).

br manzoni1d1

Prima di passare alla seconda tappa vediamo una pianta caratteristica delle zone umide, il salice. Questa è una pianta dalle proprietà officinali note: si sintetizzata per creare l'aspirina (acido acetilsalicilico).

br manzoni1d1

Ecco il secondo lago costruito al Parco Nord, il lago Suzzani. Qui vediamo due animali da segnare nella mappa online: la gallinella d'acqua e il germano reale.

br manzoni1d1

La professoressa di scienze fa prelevare dei campioni d'acqua da analizzare.. aspettiamo di scoprire i risultati delle analisi condotte a scuola dai ragazzi!

br manzoni1d1

Ecco Massimo che inserisce i dati sull'applicazione MYMAPS.

br manzoni1d1

Osserviamo anche una libellula e alcune grosse carpe ...

br manzoni1d1

Giriamo attorno al lago e notiamo delle piante acquatiche simili alle ninfee, si chiama "nannufari". Il fiore è giallo che spesso viene chiamata appunto ninfea gialla.

br manzoni1d1

Sulla riva vi sono altre piante erbacee caratteristiche: l'iris giallo.

br manzoni1d1

Questo è il fiore ormai appassito, che però contiene alcuni semi, chiediamo ai ragazzi di provare a piantarli per vedere se riusciranno a germogliare.

br manzoni1d1

L'ultima pianta di oggi è l'ontano. Anche questa pianta cresce adiacente alle zone acquose, si può infatti notare che le radici sono immerse nel lago.

br manzoni1d1

Facciamo un piccolo break per chiedere ai ragazzi quale animale ha fatto sparire i girini, le rane e i rospi dal lago.
Dopo un pò di tentativi arriviamo a capire che la causa è da imputare alle tartarughe, o meglio, alle persone che dopo che hanno preso una tartaruga piccola le rilasciano nei laghi dei parchi, inconsapevoli del danno ambientale enorme che queste voraci amiche causano all'ambiente.
Chiediamo alla classe di sviluppare una statistica di quante famiglie ad oggi hanno preso una tartaruga a Bresso, partendo dalla media presente nella loro classe.

br manzoni1d1

Camminiamo fino ad arrivare ai laghetti costruiti nel 2000, nel primo dei quali si può vedere una specie di fontanella. L'acqua muovendosi con questi getti o scendendo delle cascatelle si ossigena, permettendo una miglior vita agli animali qui presenti.

br manzoni1d1

Seguiamo il percorso del canale dentro il bosco, una parte di parco poco frequentata, ma sicuramente molto caratteristica!

br manzoni1d1

Ed eccoci arrivati al quarto ed ultimo laghetto, situato a Bresso.

br manzoni1d1

Possiamo notare che in questo laghetto ci sono delle ninfee...

br manzoni1d1

Vediamo anche molti pesci, sia grandi che piccoli; le tartarughe sono in letargo, magari con l'aumentare della temperatura al pomeriggio si faranno un giretto.

br manzoni1d1

La caratteristica principale di questo laghetto è il terreno, infatti si cammina proprio sull' argilla. Dovete sapere che i laghi costruiti sono stati impermeabilizzati con uno spesso strato di argilla. I nostri ragazzi prelevano un campione di terreno da portare a scuola.

br manzoni1d1

Finisce così la prima uscita della classe 1 D al Parco Nord!

Ecco la mappa di Goggle con il risultato del nostro lavoro.

br manzoni1d1

Buon rientro a scuola e buon lavoro di analisi, ci rivediamo tra due settimane sempre qua al parco!

Ciao da Enrico, Massimo e tutto il Parco Nord. 

contentmap_plugin