Stampa

Eccoci pronte per l'ultimo incontro con le amiche del Bassini prima delle vacanze di Natale, e forse di tutto il nostro anno di servizio civile. Pensandoci ci sentiamo un po' tristi, e il velo di nebbia dicembrina checosteggia la strada no aiuta a sollevarci il morale.

Per fortuna al Bassini scopriamo che le ragazze hanno preparato tante decorazioni di pasta di sale dipinte di colori brillanti! È un benvenuto allegro che ci ricorda la gioia del Natale.

E il clima festivo del reparto si fa ancora più evidente quando un simpatico Babbo Natale con una slitta a rotelle si presenta alla nostra porta e ci invita a fare un giro!

Dopo averlo salutato e aver fatto il nostro giro, ci mettiamo all'opera per realizzare le decorazioni del nostro "albero di Natale" completamente al naturale. Abbiamo portato molti oggetti raccolti nel parco: foglie di conifere e di caducifoglie, rametti di agrifoglio, bacche, da utilizzare come più ci piace per comporre i nostri addobbi.

Le ragazze più creative ottengono dei bei mazzetti!

Durante il lavoro l'albero è appoggiato alla lavagna su cui è scritta l'attività del mattino...

Ed ecco il nostro albero completato e esposto vicino alla porta della classe!

Per completare aggiungiamo ancora qualche mazzetto di pungitopo e attacchiamo sul vetro lì vicino una poesia di Gianni Rodari trascritta da Rodaina:

 

«Se comandasse il pastore
dal presepe di cartone
sai che legge farebbe
firmandola col lungo bastone?
«Voglio che oggi non pianga
nel mondo un solo bambino,
che abbiano lo stesso sorriso
il bianco, il moro, il giallino».
Sapete che cosa vi dico
io che non comando niente?
Tutte queste belle cose
accadranno facilmente;
se ci diamo la mano
i miracoli si fanno
e il giorno di Natale
durerà tutto l'anno.»

E con questa filastrocca piena di speranza abbracciamo forte tutte quelle che sappiamo non rivredremo l'anno prossimo, augurandogli le cose migliori che possano accadere.

Buon Natale e felice anno nuovo amiche! 

 

 

Visite: 113