Stampa

acqua aria terra

Oggi il sole riscalda l'aria al parco e così possiamo togliere anche qualche cappello e i guanti!
Con Irene, accogliamo gli amici di oggi: la classe 3a della primaria Lincoln. Dalla Cascina Centro Parco, luogo di ritrovo, ci spostiamo verso l'Area Didattica Natura. Qui, dopo un breve giro di presentazioni, capiamo che ci troviamo in un Parco, un luogo di svago, anche, ma soprattutto un luogo costruito per proteggere flora e fauna, per creare loro una casa.

Oggi, però, non parleremo di esseri viventi, ma bensì, della parte non vivente che caratterizza un luogo: parleremo di suolo, di aria e di acqua. Diverse concetrazioni o tipologie di questi elementi caratterizzano ambienti diversi. Per esempio la spiaggia è caratterizzata da un determinato tipo di terra, la sabbia, da un'aria ricca di sodio e da poche precipitazioni. Le diverse caratteristiche di questi componenti determinano le diverse forme di vita che vivono in un ambiente.

Ma, iniziamo! CI dividiamo in tre gruppi: il gruppo della TERRA, il gruppo dell'ARIA e quello dell'ACQUA. Ogni gruppo dovrà scrivere le parole che gli vengono in mente sul suo elemento. Facciamo girare le rotelle!

cb Lincoln3A2b

E dopo dieci minuti ecco il risultato!

Ben fatto! A guardare le parole che avete scritto sembra che questi elementi siano completamenti scollegati tra loro, ma in realtà, hanno delle caratteristiche comuni. Quali? "Occupano uno spazio" "Hanno un volume" "Hanno un peso" "Sono fatte da molecole" "Senza di esse la vita non ci sarebbe" Giustissimo! Ma tutte e tre sono anche caratterizzata da un valore che può essere sempre misurato: la temperatura! Con cosa si misura la temperatura? "Con il termometro" esclamate. Giusto! Ma per misurare la temperatura di acqua, aria e terra, se ne usa uno particolare, dotato di una punta di metallo e un display sul quale leggeremo la temperatura. E' ben diverso da quello che usiamo per misurare la febbre! Inoltre, questo termometro può misurare un intervallo di temperatura maggiore di quello "medico" : misura temperature inferiori agli zero gradi e superiori ai 42!
Ma,proviamo a raccogliere i dati. Quanto misura la temperatura dell'acqua? 

E quella della terra?

E quella dell'aria?

T acqua = 4, 7° C
T terra = 8, 5 °C
T aria= 9, 6 °C
Facciamo anche l'esperimento di misurare la temperatura di terra e aria al sole. Vediamo che chiaramente è maggiore in quanto il sole scalda! Ma, perchè secondo voi la temperatura dell'acqua è quella più bassa? Dopo varie teorie capiamo che il motivo sta nel fatto che l'acqua riceve il calore solo dall'aria, invece l'aria lo riceve direttamente dal sole, ma la terra sia dall'aria che dall'acqua in essa contenuta. Inoltre, l'acqua ha una capacità strana: si scalda più lentamente, ma rilascia anche più lentamente il calore. E' questo il motivo per cui il mare di notte è caldo, ma la mattina presto freddo!
Inoltre, pensate a dove gli animali costruiscono le loro tane. Di solito fanno buche sotto terra: se la terra si raffreddasse troppo, non riuscirebbero a sopravvivere all'inverno!
La temperatura ci può spiegare molti segreti della natura!
Ora è giunto il momento di esplorare la terra. E come? Proveremo a scavare e a scoprire come è fatta: che colore è? Che odore ha? Ci sono animali?

Durante lo scavo troviamo dei millepiedi un po' addormentati...

...delle nocciole nascoste...

...una galla: la casa che la pianta costruisce attorno alle larve di insetto che provano a mangiarla...

...lombrichi e larve di coleottero!

Tutti questi abitanti del sottosuolo sono molto importanti per il bosco: sono organismi decompositori. Riescono a distruggere in parti piccolissime gli organismi morti (vegetali ed animali), mischiarli con la terra e creare una terra speciale: l'HUMUS. L'humus è quel terriccio morbido e di colore scuro in cui avete scavato voi. E' caratterizzato da una presenza elevanta di sostanza nutritive prodatte dai decompositori che distruggono la materia organica morta. L'humus è molto importante per un ambiente naturale in quanto costituisce il concime naturale per le piante. Insomma, in natura nulla va sprecato o buttato!
Durante lo scavo trovate anche alcuni semi: nocciole e ghiande per lo più.

 Perchè i semi sono così importanti? "Sono le future piante" mi dice qualcuno. Esatto! E' il modo che le piante hanno per risprodursi. Quando il seme è pronto, la pianta lo fa cadere ai suoi piedi. Questo però, potrebbe essere un problema perchè la pianta mamma potrebbe togliere luce e sostanze nutritive alle future piantine. Allora, le piante, sono riuscite ad adottare delle tecniche per disperdere i semi: si fanno aiutare dal vento, dall'acqua e dagli animali.
Per farsi aiutare dal vento costruiscono semi molto leggeri con ali o strani paracaduti  (come l'acero o il soffione). Per farsi aiutare dall'acqua costruiscono semi al cui interno vi sono sacche d'aria per galleggiare e per farsi aiutare dagli animali? Bhe, cercano di farli i più buoni possibili! Magari racchiusi dentro a una polpa succosa e dolce!
Purtoppo il tempo è finito e voi dovete andare a prendere il bus, ma prima vi voglio lasciare alcuni compiti:
- provate a vedere quali semi, tra quelli raccolti o quelli che riuscite a recuperare a scuola, galleggiano;
- osservate e trascrivete le osservazioni fatte con la lente della terra del bosco;
- provate a mettere la terra del bosco in due vasetti. Ad uno date acqua, al secondo no. Cosa accadrà?
- provate a pensare quali sono le azioni che potete fare per prendervi cura dei semi, esseri così fragili.

Allora buon rientro e buon inverno!

contentmap_plugin

Visite: 147