sensi

Dopo un bel pic-nic fatto sul grande prato di fronte alla cascina, i bambini della 1C ci raggiungono per iniziare l'attività di oggi. Ci sembrano tutti molto entusiasti, quindi senza esitazione ci incamminiamo verso la zona dell'Aula Verde seguendo il percorso pedonale che attraversa il boschetto.

Ben ritrovati amici! Noi siamo Alessandra e Irene e questo è il nostro secondo incontro...vi ricordate cosa abbiamo fatto l'ultima volta che siete venuti a trovarci al Parco Nord?

Ci raccontate che siete andati in esplorazione del bosco, avete corso, vi siete rotolati nel prato, avete abbracciato gli alberi, avete raccolto foglie, fiori e rametti... e mentre eravate alla ricerca dei tesori della natura avete trovato anche un prezioso e vecchio lucchetto, forse risalente al periodo della fabbrica della Breda. Insomma, ci pare di capire che vi siete divertiti molto ad esplorare la natura!

Vi avevamo lasciato anche un compito, ossia quello di scrivere su un foglietto i vostri sogni per il futuro. Decidiamo quindi di leggerli insieme...

...c'è chi vorrebbe fare la maestra, chi il cuoco, chi l'infermiera, chi il veterinario, chi vorrebbe essere una cavallerizza, chi vorrebbe essere un cantante, chi un poliziotto e chi, invece, vorrebbe fare la maestra di parkour! Sono tutti sogni bellisimi, ci auguriamo che un giorno si realizzino tutti!

Oltre a scrivere, avete anche illustrato i vostri sogni... gurdiamoli insieme...

Ottimo lavoro, bambini!

La volta scorsa ci avete dimostrato di saper ascoltare i suoni della natura, di saper osservare, annusare e di saper usare il senso del tatto...insomma siete stati degli ottimi esploratori e per questo motivo vi avevamo lasciato anche un riconoscimento...il timbro di Brughillo!

Come ogni esploratore che si rispetti, nell'attività di oggi dovrete affrontare alcune prove...cosa ne dite, iniziamo?

Ci sembrate tutti molto carichi ed entusiasti, quindi iniziamo subito!

Ad ogni bambino viene consegnata una mascherina senza buchi per gli occhi, con la quale quindi non sarà concesso vedere.

A questo punto, tutti in fila indiana entriamo nel bosco...

Nel bosco è presente una lunga corda che ogni bambino dovrà seguire per non perdere la strada. A questa corda sono appesi dei sacchettini, contenenti degli oggetti misteriosi, che ogni bambino dovrà cercare riconoscere senza guardare...

... per poter riconoscere gli oggetti misteriosi bisogna affidarsi agli altri sensi, soprattutto al tatto..

Terminato il percorso, ci dite che vi è piaciuto molto e che vorreste rifarlo ancora...siete stati molto bravi! Avete riconosciuto i tappi, i sassi, i legni, le catene, le pigne, le cannucce, le mollette, i CD, i sassolini...insomma siete riusciti a riconoscere la maggior parte degli oggetti solo attraverso il tatto..

E a proposito di tatto, noi possiamo sentire solo con le mani? "No, con tutta la pelle", ci risponde qualcuno. Esatto! 

Cosa ne dite di sentire l'erba sulla schiena, attraverso i vestiti? Proviamo...

Intanto provate a sentire anche il sole caldo sulla faccia, a sentire il suono del vento (che oggi soffia particolarmente forte)... a guardare le nuvole...

Una volta rialzati, vi chiediamo quali sensazioni vi ha trasmesso l'erba sulla schiena. In questo caso ci sono state visioni contrastanti: per qualcuno l'erba pizzicava un po', ad altri invece sembrava fare un bel massaggio! 

E se provassimo a sentire l'erba anche con i piedi? Forza, tutti a piedi nudi!

A questo punto siete pronti per la prossima prova, ossia camminare a piedi nudi su di un sentiero composto da diversi elementi.

Inizialmente percorrete il sentiero camminando normalmente...

...poi a quattro zampe come gli animali...

...ed infine camminando all'indietro...

Per concludere la prova, proponiamo di fare a coppie la carriola... siete tutti pronti? Via!

Bravi bambini!

Ci mettiamo in cerchio un'ultima volta e vi chiediamo di dirci un materiale su cui avete camminato e una senzione che avete avuto, in merito allo stesso materiale. Ecco le vostre risposte: terra asciutta - erba pungente - sassi duri - legno ruvido - erba appiccicosa - terra appuntita - sassi appuntiti - tronchi duri - tronchi ruvidi - sassi lisci - rametti appuntiti - sassi un po' duri - tronchi ruvidi - tronchi ruvidi - sassi appuntiti - mattoni lisci - mattoni lisci - sassi duri.

A qualcuno di voi è piaciuto questo percorso, ad alcuni un po' meno e ad altri ancora... per niente! Speriamo comunque che vi siate divertiti!

Sulla strada del ritorno ci deliziate con la canzone Come un pittore... e cantate tutti insieme: "Ciao, semplicemente ciao, difficile trovare parole molto serie tenterò di disegnare come un pittore...Disegno l’erba verde come la speranza... Azzurro come te, come il cielo e il mare e giallo come luce del sole...". Ma che bella canzone! Ci fa riflettere sulla meravigliosa forza dei colori, soprattutto quelli della natura!

Ora è giunto il momento di salutarci...Grazie del tempo passato insieme e speriamo di rivederci l'anno prossimo!

Un saluto a tutti dal Parco Nord, ciao!