Benvenuti amici della classe degli azzurri! Noi siamo Massimo e Marta e oggi vi accompagneremo nel Parco, alla ricerca dei suoi tesori nascosti...

Ci dirigiamo verso un prato poco distante, facciamo un piccolo cerchio e ci presentiamo. Ci mostrate il decalogo che avete preparato a scuola con tutte le cose che si fanno nel Parco; nei vostri dieci punti dimostrate di conoscere molto bene come ci i deve comportare nel Parco per rispettare la natura e stare bene insieme.

Il decalogo sarà la prima cosa che metteremo nella scatola che abbiamo portato oggi. Sapete cos'è? È una speciale scatola delle meraviglie: dentro raccoglieremo tutti gli oggetti che trovate e che, secondo voi, potrebbero essere dei piccoli tesori meravigliosi. Per darvi qualche spunto e divertirci ancora di più, vi daremo via via dei compiti sempre più difficili:

- il primo oggetto deve essere una cosa meravigliosa scelta da voi: ci portate tante pratoline, qualche foglia, qualche sassolino...;

- poi qualcosa di duro: legnetti dalla forma strana o con qualche lichene, sassolini....;

- poi qualcosa di rosa: per fortuna ci sono tanti gerani selvatici, i fiori del trifoglio e una pianta di rose;

- poi qualcosa di giallo: i fiori del tarassaco, i ranuncoli...

E poi ancora qualcosa di tondo (i sofioni!), qualcosa che vola (le samare ancora acerbe egli aceri!), e qualcosa che profuma (la lavanda e i fiori del sambuco!).

Abbiamo già raccolto moltissime cose, ma non abbiamo ancora finito. Proviamo a avvicinarci un po' di più al bosco...

Sotto il baldacchino delle foglie di un gruppetto di noccioli raccogliamo i loro frutti caduti, che sono piccoli e duri e servono per fare la Nutella.

Presso gli arbusti al limitare del bosco invece raccogliamo, invece, tutti tre foglie di tre diverse sfumature di verde.

Appena entrati nel bosco, attraverso un magico tunnel fra gli arbusti, troviamo subito un grosso albero bianco, una betulla, abbattuto, e ne raccogliamo qualche rametto.

Troviamo anche una piccolissima lumaca bianca su un pezzo di corteccia, ma ovviamente non possiamo aggiungerla alla nostra scatola; invece, prendiamo un pezzo di corteccia tutto bucato dagli insetti...

E anche qualche piccolo fungo morbido da questa "scala degli gnomi".

Ecco la nostra scatola delle meraviglie finalmente piena di tanti ogetti interessanti!

E per finire, visto che ci troviamo nelle vicinanze di un albero biforcuto che ha dei poteri speciali, Massimo ci invita a passarci  tutti attraverso, per venire immediatamente guariti dai nostri piccoli malanni

Usciamo di nuovo sul prato e cominciamo a riordinare tutto quello che abbiamo raccolto; ci chiediamo quante foglie divrse abbiamo trovato, quanti rametti, quanti semi, quanti fiori diversi, quanti sassolini...

Dietro di noi c'è un laghetto coperto dai nenufari in fiori, dove un airone attende pazientemente di pescare un pesce; la sua riva ci riserva l'ultima meraviglia di oggi, un striscia di terra rossa, malleabile e plastica: è argilla! Se ne raccogliamo un po' ci sporchiamo le mani di rosso, e possiamo modellarla come più ci piace, per esempio per fare una palla da decorare con i materiali e da portare a casa.

Ecco finito, tutti i vostri lavori sono splendidi!

Speriamo tanto che vi siate divertiti e abbiate imparato tante cosa nuove. Per oggi è tutto, buon rientro!