Stampa

Dopo la pioggia di questa mattina torna il sereno! Incontriamo il nuovo gruppo di amici presso il teatrino del Parco Nord e diamo inizio all'attività...

Prima di tutto ci mettiamo in cerchio sotto la bellissima cascata di fiori del glicine, e ci presentiamo. Noi siamo Alessandra, Benedetta e Irene e oggi, con voi, impareremo a conoscere alcuni aspetti del nostro parco.

 

La maggior parte di voi è già stata al Parco Nord e qualcuno di voi lo conosce molto bene! 

Questo è un Parco di recente "costruzione", ma perchè diciamo che è costruito? Diciamo così perchè il Parco Nord sorge in un contesto altamente antropizzato e tutto quello che vediamo qui oggi, 40 anni fa non c'era. Nel luogo dove ora vedete prati e boschi, prima c'erano solo campi agricoli e fabbriche. Per esempio, il luogo in cui ci troviamo ora, è un vecchio carroponte della fabbrica della Breda e la montagnetta che vedete poco più in là è il risultato dell'accumulo di rifiuti industriali della Breda, che nel periodo della seconda guerra mondiale fabbricava armi e aerei. 

Con il tempo, oltre ai prati e boschi, sono stati creati degli specchi d'acqua e tutta una serie di servizi che accolgono anche le persone, che qui possono stare in tranquillità, sempre nel rispetto della natura.

Quindi: cresce l'erba, cresce il bosco, arriva l'acqua e...arrivano anche gli animali, soprattutto gli uccelli acquatici! L'acqua è vita, è un elemento fondamentale che richiama tanti animali!

E, a proposito di acqua, oggi proveremo a seguire una parte del sistema delle acque che caratterizza il Parco Nord. Però, prima di iniziare, guardiamo bene la cartina e proviamo a capire dove ci troviamo.

 

Bene, ora possiamo partire!

Arriviamo subito ad un laghetto, che pensate, è il primo ad essere stato costruito.

Ora aprite bene gli occhi, ed in silenzio osservate tutto quello che vi circonda!

Mentre facevate il giro del laghetto, cosa avete visto? Ecco le vostre risposte:

Tartarughe- ninfee- terra- alberi- carpe - legno- gallinelle- rami con tante spine- ortiche- piante acquatiche- funghi- qualcuno ha sentito il verso di alcuni uccelli - piante che sembravano canne di bambù- anatre- fiori azzurri e blu- latifoglie ed aghifoglie- bacche (forse) velenose- terreno liscio- pesci- albero arancione- frutti che assomigliano a delle albicocche- ghiande- tombino- tartarughe- ramo molto chiaro- alberi- insetti che pattinano su lago- muschio.

Durante il nostro giro abbiamo trovato anche i frutti dell'ontano, pianta che non sta mai lontano dall'acqua.

Dopo un po' di cammino e una bella corsetta giù dalla collinetta...

...arriviamo al primo dei due laghetti di Bresso, che sono stati i secondi ad essere costruiti. Inoltre, dovete sapere che, qui le piante acquatiche non sono state piantate dall'uomo, ma sono cresciute spontaneamente! E da dove sono arrivate? Qualcuno risponde: "Dal primo laghetto", esatto! E come sono arrivate? "Con i semi", giusto!

Mentre passeggiamo vicino al laghetto sentiamo un buon profumo di menta, ed eccola qui, che cresce sulle sponde del laghetto!

Riusciamo a vedere anche dei coleotteri di colore blu...

...e in lontananza scorgiamo anche una nitticora!

Ora proviamo a seguire i canali...

...dove ci porteranno? Al secondo laghetto!

Qui troviamo una simpatica tartaruga che si riposa al sole...

...e tanti salici. Infatti il salice è un'altra pianta che vive vicino ai corsi d'acqua!

Inoltre, notiamo che qui, rispetto al primissimo lago, ci sono tantissime ninfee, tantissime tartarughe...

...ed il terreno è molto argilloso!

mi Pertini4a 4b17b

Si conclude qui il nostro percorso! Grazie a tutti per la bella giornata passata insieme! 

Alla prossima! Un saluto a tutti!

Visite: 129