Stampa

Dopo una breve interruzione, eccoci pronte a proporre un'altra attività presso il reparto di pediatria dell'Ospedale Bassini!

Cosa faremo oggi?

Questa volta, per raggiungere l'ospedale, utiliziamo la macchina del Parco perchè abbiamo con noi parecchio materiale...

Arrivate in reparto conosciamo i nostri nuovi amici: Sara, Luca e Denise. Con noi questa mattina c'è anche Alessia, che abbiamo già avuto il piacere di conoscere, e che è impegnata nella realizzazione di bellissimi e morbidissimi pompon!

Notiamo anche che la produzione di Pacifici si è intensificata...

Che bel lavoro ragazzi!

A questo punto i ragazzi riordinano le loro cose e diamo inizio alla nostra attività! Abbiamo portano con noi tantissimo materiale: canne di bambù, cortecce, rami, pigne, dischi di legno forati, pezzi di perline, vasi e un mattone.

Cosa potremmo fare con tutti questi materiali? Costruiamo insieme una BUG BOX! La bug box è un rifugio artificiale per insetti. 

Questi rifugi potranno essere utilizzati come riparo nelle stagioni fredde oppure come nursery per accogliere le nuove generazioni. Ma...perchè è importante costruire questi rifugi? L'obiettivo principale è quello di salvaguardare la biodiversità, soprattutto in un ambiente antropizzato come il nostro. Un altro motivo è quello della lotta biologica dell'orto, infatti alcuni insetti, come le coccinelle, sono molto utili perchè si nutrono di alcuni parassiti delle piante. Inoltre non dimentichiamoci del fatto che alcuni insetti offrono il servizio di impollinazione e dunque, grazie alla loro attività, aumenta il numero di frutta e verdura nel nostro spazio verde. Per questi motivi gli insetti sono delle entità molto importanti all'interno dell'ecosistema e dobbiamo fare in modo di rispettarli e tutelarli. 

Per creare una bug box, la cosa migliore sarebbe quella di utilizzare materiale naturale, meglio se di riciclo, e che disponga delle cavità o piccoli anfratti.

Ognuno sceglie quale rifugio realizzare e armati di cesoie, seghetti, martello e cacciaviti, diamo inizio al nostro lavoro!

Iniziamo con il tagliare le assi di legno con il seghetto per creare il tetto della casetta...

Bassini novembre28 4

Poi levighiamo bene il legno, così da eliminare eventuali schegge...

A questo punto assembliamo il tetto con il disco di legno, che presenta già appositi fori che permettono l'entrata dei nostri piccoli amici...

Ora è giunto il momento di tagliare le canne di bamboo di una lunghezza di circa 20 cm...

Dal momento che alcune canne non sono completamente cave al loro interno, è necessario renderle tali utilizzando dei cacciaviti...

A questo punto le canne di bamboo, insieme a cortecce e pigne, vengono inserite ed incastonate nella struttura...

Bassini Novembre28 12

Durante la nostra attività scoviamo anche qualche piccolo amico e con cura lo mettiamo in un barottolo per poi rilasciarlo nel suo ambiente naturale...

Ecco qui il risultato finale delle vostre bug box:

Complimenti a tutti per l'ottimo lavoro!

La prossima volta potremmo provare a metterle nell'orto. Dovremmo avere, però, qualche accorgimento:

- fare in modo che stiano il più possibile all'asciutto;

- collocarle in una zona riparata dal vento e possibilmente ad un metro e mezzo da terra;

- collocarle in direzione Sud-Est in modo che prendano più sole possibile.

Per rendere questi rifugi maggiormente attraenti per gli insetti, è buona norma mettere a dimora alcune piante come tarassaco, calendula o piante aromatiche, i cui fiori attraggono insetti impollinatori.

 

È arrivata l'ora del pranzo e per noi è giunto il momento di tornare in cascina. Grazie della bella mattinata passata insieme!

Alla prossima!

Un saluto dal Parco Nord!

Visite: 331